top of page
  • Writer's pictureTeacher Stefano

Should you use SUBJECT PRONOUNS in Italian? (io, tu, lui lei…)

In italiano quando dobbiamo usare i pronomi personali io, tu, lui/lei, noi, voi e loro? Davvero non li usiamo mai? Vediamolo nell’articolo di oggi!



Ciao a tutti e benvenuti in un nuovo articolo! Oggi voglio darti alcuni consigli sui pronomi personali e su come usarli e NON usarli in italiano.


Voglio ricordarti che se sei interessato/a a ricevere ogni domenica dei contenuti interessanti per studiare l’italiano puoi iscriverti alla mia newsletter!




Prima di tutto specifichiamo che l’italiano è una lingua in cui i pronomi personali non devono essere necessariamente usati dato che possiamo capire di quale persona stiamo parlando dalla forma del verbo. Ti faccio un esempio pratico. Prendiamo il verbo fare. Se io dico:

  • Che fai stasera? → capisco che sto parlando di te, tu che fai perché fai è la forma tu del verbo fare

  • Domani faremo una passeggiata in spiaggia → capisco che sto parlando di noi perché faremo è la forma noi del futuro del verbo fare


Quindi, se non è necessario usare i pronomi personali, perché a volte li usiamo? È molto semplice. Li usiamo perché vogliamo enfatizzare il pronome, quindi la persona che sta facendo l’azione. Vediamo alcuni esempi:

  • Lavoro il sabato → questa frase è estremamente neutra. Significa che semplicemente che di sabato lavoro. Ma proviamo a integrare questa frase in un piccolo dialogo.

Ci sono due amici che parlano.

  • Per fortuna non lavoro il sabato, così posso riposarmi.

  • Beato te, io lavoro il sabato.

La frase è la stessa, ma stiamo aggiungendo io. E ti dico, se non aggiungessimo io e dicessimo solo “lavoro il sabato” la frase sembrerebbe strana! Perché aggiungiamo io in questo caso? Semplice, perché vogliamo enfatizzare il fatto che IO lavoro il sabato, invece TU no. Quindi stiamo facendo una contrapposizione, un paragone tra TU che non lavori e IO che lavoro. Vediamo altri esempi:

  • Sai fare la pizza? - No, io non la so fare, ma mia madre è molto brava.

  • Lucia esce con noi stasera? - No, lei non viene ma Marta sì.

  • Siamo stanchi stasera, dovremmo stare a casa. - Tu sei stanco, io ho molta energia invece!


Benissimo! Però a volte potremmo anche trovare il pronome personale alla fine della frase o comunque DOPO il verbo. Questo uso è molto comune per enfatizzare ancora di più il soggetto che svolge l’azione. Vediamo alcuni esempi pratici:

  • Uscire senza giacca non è stata una buona idea. Te l’avevo detto io che dovevi prenderla!

  • Non ti preoccupare per la cena, la preparo io.

  • Alzati da quel divano! Non fai mai niente tu!

Chiaro come funziona? Pensa che per un verbo specifico l’uso del pronome personale alla fine cambia il significato del verbo. Sto parlando del verbo pronominale pensarci, cioè pensare + la particella ci. Infatti, quando non usiamo il pronome personale alla fine, pensarci significa pensare a qualcosa, riflettere. Invece, se lo usiamo significa fare qualcosa, occuparsi di qualcosa. Vediamo alcuni esempi:

  • Hai deciso dove andare in vacanza? - Non lo so, ci sto ancora pensando.

  • Puoi preparare la cena stasera? - Sì, certo, ci penso io!


Un’altra cosa importante da ricordare è che molto spesso usiamo i pronomi personali con il congiuntivo, questo perché le prime tre forme del congiuntivo presente (io, tu, lui/lei) sono uguali. Quindi per evitare fraintendimenti possiamo usare il pronome personale. Per esempio:

  • Penso che tu sia una brava studentessa.

  • Spero che lei sia pronta per l’esame.


Benissimo! Prima di finire l'articolo volevo aggiungere una piccola informazione sui pronomi personali. Se studi l’italiano da un po’ di tempo sicuramente ti sarà capitato di incontrare su internet o forse in alcuni libri (più vecchi) i pronomi personali egli, ella, esso. Questi sono pronomi che non usiamo più in italiano. Infatti:

  • Egli = lui

  • Ella = lei

  • Esso = per gli oggetti (non più usato)

Come afferma Treccani questi pronomi sono completamente morti e già dal 1840, con l’edizione definitiva del romanzo I promessi sposi, lo scrittore Alessandro Manzoni aveva già eliminato la maggior parte delle forme egli ed ella in favore di lui e lei.






Perfetto! Abbiamo finito per la lezione di oggi, spero che ti sia piaciuta! Noi ci sentiamo presto. Per qualsiasi domanda non esitare a contattarmi nella contact section del mio sito.


Un abbraccio,


Teacher Stefano

78 views

Comments


bottom of page