top of page
  • Writer's pictureTeacher Stefano

CONDITIONAL CLAUSES in Italian | Il PERIODO IPOTETICO in Italiano

Scopriamo come funzionano i periodi ipotetici in italiano!



Ciao a tutti e benvenuti a un nuovo articolo di grammatica italiana. Oggi parliamo del periodo ipotetico in italiano e quali sono i tipi di periodo ipotetico.


Vuoi partecipare ai miei corsi di italiano? Visita la mia online school!


Prima di tutto devi sapere che in italiano esistono tre tipi di periodo ipotetico:

  • Periodo ipotetico del I tipo o della realtà

  • Periodo ipotetico del II tipo o della possibilità

  • Periodo ipotetico del III tipo o dell’irrealtà

Un’altra cosa che devi sapere è che ogni periodo ipotetico è formato da due parti:

  • L’introduzione generalmente con SE che esprime la condizione o l’ipotesi

  • La conseguenza o l’effetto alla nostra ipotesi

Noi possiamo scegliere il periodo ipotetico più adatto in base alla nostra ipotesi. Vediamo i diversi casi.


Periodo ipotetico della realtà

In questo caso, la nostra ipotesi viene presentata come un fatto reale. Vediamo subito un esempio:

  • Se ho tempo, preparo una torta → qui la nostra condizione è “se ho tempo” quindi l’introduzione del periodo ipotetico. Se questa condizione si verifica, quindi se ho tempo, allora la conseguenza “preparo una torta” succederà sicuramente. Chiamiamo questo periodo ipotetico della realtà perché vediamo il fatto di avere tempo come una cosa reale.

Formare il periodo ipotetico della realtà è molto semplice perché è estremamente flessibile. Infatti, possiamo usare diverse combinazioni di tempi:

  • Se + presente + presente → Se ho tempo, preparo una torta

  • Se + futuro + futuro → Se avrò tempo, preparerò una torta

  • Se + presente + futuro → Se ho tempo, preparerò una torta

  • Se + presente + imperativo → Se hai tempo, prepara una torta!



Periodo ipotetico della possibilità

In questo caso, l’ipotesi viene presentata come possibile. Vediamo subito un esempio:

  • Se avessi tempo, preparerei una torta → in questo caso ho tempo? Probabilmente no, ma se avessi la possibilità di avere tempo, ALLORA preparerei una torta. Come puoi notare, tutto gira intorno all’idea di possibilità.

Questo periodo ipotetico è molto rigido, infatti si forma sempre nello stesso modo:

  • Se + congiuntivo imperfetto + condizionale presente

Se hai dei problemi con la coniugazione del congiuntivo, allora ti consiglio di guardare il mio video su questo argomento. Puoi guardarlo cliccando qui.


Però voglio adesso dirti un’altra frase:

  • Se ci fossero due ore in più al giorno, preparerei due torte → questa frase può sembrare un po’ strana perché chiaramente NON possono esserci due ore in più al giorno, un giorno è formato da solo 24 ore. Di conseguenza è una cosa impossibile! Allora perché questo è comunque un periodo ipotetico della possibilità? È proprio questo il punto! Anche se qualcosa è ovviamente impossibile, comunque possiamo fare un periodo ipotetico della possibilità. Infatti, se ci fosse la possibilità di avere due ore in più al giorno (anche se questo è impossibile) allora preparerei due torte.

Questo è il caso che a me piace chiamare come la possibilità impossibile. Anche se è una cosa è impossibile tu devi pensare: se ci fosse la possibilità di… allora… Altri esempi di questa possibilità impossibilità possono essere:

  • Se fossi un animale, sarei un leone.

  • Se potessi volare, attraverserei tutto il mondo in un istante.

  • Se avessi la capacità di leggere la mente, saprei davvero cosa vogliono le persone.

Spero che ora questo periodo ipotetico sia più chiaro!


Periodo ipotetico dell’irrealtà

Nell’ultimo caso, nel periodo ipotetico dell’irrealtà, l’ipotesi viene presentata come irreale, che attenzione non significa impossibile, ma semplicemente qualcosa che non possiamo cambiare. Infatti, quando parliamo di questo periodo ipotetico parliamo sempre del passato, di qualcosa che non possiamo cambiare. Vediamo un esempio:

  • Se avessi comprato le uova, ora potrei preparare una torta → la prima domanda è: ho comprato le uova? No! Quindi già posso capire che mi trovo di fronte ad un periodo ipotetico dell’irrealtà, perché abbiamo un fatto passato, comprare le uova, che non si è realizzato, non ho comprato le uova e non posso fare niente per cambiare la situazione. E qual è la conseguenza al fatto che non ho comprato le uova? Beh, non posso preparare la torta. Se avessi comprato le uova, ora potrei prepararla, ma dato che non ho comprato le uova, non posso prepararla. Quindi la nostra ipotesi è irreale perché non possiamo cambiare la situazione e la conseguenza non realizzata nel presente.

  • Se avessi avuto più tempo, avrei potuto preparare una torta → facciamo lo stesso ragionamento. Avevo tempo in passato? No. Ho potuto preparare la torta? No? Non abbiamo avuto tempo e non possiamo cambiare la situazione e la conseguenza (preparare la torta) non si è realizzata nel passato.

Quindi come possiamo formare il periodo ipotetico dell’irrealtà? Sostanzialmente in due modi:

  • Se + congiuntivo trapassato + condizionale presente → se la conseguenza non si realizza nel presente

  • Se + congiuntivo trapassato + condizionale passato → se la conseguenza non si realizza nel passato


Spero che ora tu abbia capito meglio come funziona il periodo ipotetico in italiano. Per qualsiasi domanda mandami un messaggio nella sezione contatti del mio sito e ci sentiamo presto!


Un abbraccio,


Teacher Stefano

173 views

Comments


bottom of page