You NEED to know these ITALIAN expressions | Espressioni italiane utili per la conversazione (ita)

Dopo il successo del primo video su questo argomento vediamo altre 5 espressioni molto usate nell’italiano colloquiale di tutti i giorni!




Ciao a tutti e benvenuti in un nuovo articolo. Oggi parleremo di alcune espressioni colloquiali molto usate in italiano. Vi darò ovviamente degli esempi pratici in contesto così che potrete capire bene il significato di queste espressioni.


Prima di iniziare però voglio ricordarti che se sei interessato/a a ricevere ogni domenica dei contenuti interessanti per studiare l’italiano puoi iscriverti alla mia newsletter!


Iscriviti alla newsletter 💌



Benissimo! Adesso possiamo iniziare con le espressioni di oggi.



CHE FIGATA

Vediamo subito un esempio:

  • Gli scienziati hanno trovato un modo per viaggiare nel tempo! - Che figata!

  • Nella nuova casa c’è anche una piscina! - Che figata!


Come puoi capire da questi esempi, l’espressione “che figata” viene usata per descrivere qualcosa di incredibilmente bello, di “cool” come direbbero gli inglesi, qualcosa che ti lascia a bocca aperta. Ci sono altri modi per dire questa stessa espressione che sono:

  • Che figo!

  • E le alternative “che fico” e “che ficata” che però non sento più tanto spesso come in passato!

Ricorda però che “figo” e “figa” sono anche dei termini che possono essere usati per parlare di un ragazzo bello o di una ragazza bella. Sono però dei termini estremamente colloquiali e anche abbastanza giovanili.



CHE FREGATURA

Questa espressione è davvero molto utile! Guardiamo questi esempi:

  • Ho comprato delle nuove cuffie, ma si sono già rotte! Che fregatura!

  • Questo sembra un grande affare. C’è qualche fregatura?

  • Non rispondere a quel numero. È sicuramente una fregatura!

Come puoi vedere, la parola “fregatura” ha diversi significati che però sono comunque abbastanza simili tra di loro.


Cerchiamo di analizzare la prima frase. Abbiamo comprato delle nuove cuffie, ma si sono rotte in pochissimo tempo. Quindi sono state una “fregatura”, cioè io ho speso dei soldi per un prodotto che si è rotto in pochissimo tempo, quindi i soldi che ho speso sono stati buttati. Sono stato quasi “truffato”!

Allo stesso tempo, l’esclamazione “che fregatura” in questo caso ha quasi il significato di “mannaggia”, “che peccato”. Quindi usiamo questa espressione quando siamo tristi o arrabbiati per qualcosa che è successo ma che non doveva succedere.


Nel secondo esempio invece, quell’affare, inteso come una grande offerta ci sembra troppo buono. Per esempio, una casa bellissima in centro a Milano costa solo 250.000 (sì le case in centro a Milano partono da mezzo milione di euro praticamente), quindi un prezzo così basso, anche se interessante, sembra troppo basso!

Quindi temiamo che ci sia una fregatura. Quindi che ci sia qualcosa nascosto, forse bisogna fare tantissimi lavori di ristrutturazione, oppure i costi del condominio sono troppo alti oppure quella casa è infestata dai fantasmi.

Insomma, qualcosa ci puzza! Capito?


Per finire nel terzo esempio abbiamo il tipico esempio di una chiamata da un numero sospetto quindi il nostro amico ci consiglia di non rispondere perché è una fregatura sicuramente. In questo caso parliamo proprio di una “truffa”, quindi qualcuno ci sta chiamando per raggirarci e quasi rubarci dei soldi. Chiaro?



CHE ROTTURA

Anche questa espressione è sempre usata dagli italiani. Vediamo due esempi:

  • Questa domenica pioverà quindi non possiamo andare al mare. Che rottura!

  • Devo ancora studiare 3 capitoli. Che rottura!

Questo non è molto difficile. In questi casi “che rottura” significa semplicemente “che noia”, “che cosa fastidiosa”, “questa cosa mi infastidisce e mi rende nervoso”.


Per esempio, ho lavorato tutta la settimana e c’è sempre stato il sole. Poi, la domenica, che non lavoro, ovviamente piove quindi non posso riposarmi e andare al mare. Ora sono arrabbiato, quindi posso dire “che rottura”.

Lo stesso vale per i 3 capitoli che devo ancora studiare. Sono stanco, voglio uscire e divertirmi, non voglio stare a casa a studiare. Perciò posso dire “che rottura” cioè questa cosa mi fa schifo, non mi piace! Chiaro?



PERÓ

Sono quasi sicuro al 99,999% che conosci la parola “però” che significa “ma”, ma non conosci il suo significato in queste espressioni. Vediamo:

  • Ti ricordi Luca? È diventato avvocato! - Però!

  • Mia figlia ha solo 5 anni ma ha già deciso che da grande vuole essere un’astronauta! - Però!


Come vedi, questa parola ha anche un’intonazione ben precisa (ti consiglio di guardare il video per capire l’intonazione). Puoi immaginare che cosa significa?

Semplicemente, “però” significa “che bello!”, “wow”, “fantastico”, “impressionante”. È un’esclamazione molto positiva, che esprimere stupore perché probabilmente non ci aspettavamo questa cosa!



OCCHIO!

E ora chiudiamo con la parola “occhio” che ovviamente significa eye ma se usata in contesti specifici, assume un significato diverso. Non è così difficile, vediamo gli esempi:

  • Occhio! C’è un semaforo lì!

  • Occhio! Le mozzarelle sono scadute, non possiamo usarle!

Come vedi stiamo usando la parola “occhio” per dire a qualcuno di stare attento, di prestare attenzione. Non è però un semplice “stai attento” come per esempio posso dirlo io per invitarti a prestare attenzione durante una lezione, ma uno “stai attento” detto perché siamo in una situazione di imminente pericolo.

Per esempio, se siamo in macchina con nostro padre che sta andando troppo veloce ma siamo vicini a un semaforo, io posso dirgli “occhio!” per dirgli di stare attento e di rallentare dato che c’è un semaforo vicino.


Oppure posso dire “occhio” perché io e mia mamma stiamo preparando la pizza ma lei non si è accorta che le mozzarelle sono scadute allora esclamo “occhio” per dirle di prestare attenzione e non metterle sulla pizza dato che non sono più buone!

Chiaro?


Benissimo! Quindi per ricapitolare le espressioni di oggi:

  • Che figata! → usata per dire che qualcosa è bello, “cool”.

  • Che fregatura! → quando è una truffa o qualcosa non ci sembra molto chiaro e un po’ sospetto.

  • Che rottura! → quando siamo annoiati e infastiditi per qualcosa.

  • Però! → un modo italiano per dire “wow”, “incredibile”.

  • Occhio! → Per dire a qualcuno di stare attento perché c’è un pericolo vicino!


Benissimo! Spero che le espressioni di oggi ti siano piaciute. Se hai qualche domanda non esitare a contattarmi nella contact section del mio sito.


Un abbraccio,


Teacher Stefano

60 views