Verbi Pronominali Italiani con SENE + useful expressions

I verbi pronominali sono dei verbi di uso comune nell'italiano colloquiale ed è necessario conoscerli per parlare l'italiano come un vero italiano. Oggi vedremo alcuni verbi pronominali con -SENE.



I verbi pronominali sono dei verbi che aggiungono un pronome, per esempio ci, ne, o un pronome oggetto diretto, oppure più pronomi contemporaneamente per cambiare completamente il significato del verbo. Questi verbi sono di uso molto molto comune, li usiamo tutti i giorni e sono principalmente colloquiali.


Oggi vediamo i verbi pronominali con SENE cioè con SI + NE. Ricorda che quando la particella SI si trova prima di un pronome oggetto diretto o NE diventa SE. Ecco perché SENE.


Ho già scritto un altro articolo sui verbi pronominali che puoi andare a leggere. In quell'articolo ho parlato dei verbi pronominali in CELA e lo trovi qui.

Ora iniziamo a vedere i verbi pronominali in SENE di oggi! Ricorda che tutti questi verbi saranno riflessivi, perché il SI che aggiungiamo è un pronome riflessivo. Quindi dobbiamo cambiare SI e scegliere il pronome riflessivo adatto in base al soggetto della frase.


1. Andarsene


Coniughiamo insieme questo verbo:


Io me ne vado

Tu te ne vai

Lui/Lei se ne va

Noi ce ne andiamo

Voi ve ne andate

Loro se ne vanno


Quindi, cosa significa? Il verbo andarsene significa semplicemente andare via, allontanarsi dal posto in cui troviamo adesso. Vediamo questi esempi!


  • E’ tardi. Me ne vado a casa: qui sto dicendo che vado via dal posto in cui mi trovo per andare a casa.

  • Te ne vai già? Dai aspetta la torta almeno: siamo ad una festa di compleanno e vedo un mio amico andare via ma non abbiamo ancora mangiato la torta! Quindi gli chiedo di aspettare un po' e non andare via subito!

  • A che ora se ne sono andati i tuoi amici ieri? : ho invitato alcuni miei amici a casa e mia madre mi ha chiesto a che ora sono andati via! Attenzione, qui sto usando il passato prossimo quindi cambio il participio passato in base al soggetto della frase. In questo caso “loro” plurale e maschile, ecco perché andati.

  • Non voglio più vederti! Vattene! : ho litigato pesantemente con un mio amico o amica e voglio che vada via! "Vattene" è molto usato! Ricorda che questo è l'imperativo del verbo andare: vai + ti + ne. Il “ti” riflessivo si aggiunge alla fine dell’imperativo. In questo caso “vai” si contrae a “ va’ ” come succede con i verbi fare, darem stare e dire all’imperativo. Se non conoscete queste regole posso fare un video a riguardo! Comunque, va’ + ti diventa “vatti” perché bisogna raddoppiare la "t"con i verbi sopra citati. Poi “ti” diventa “te” perché abbiamo “ne” quindi “vattene” cioè, vai via! Molto usato!


2. Fregarsene


Vediamo come coniugare questo verbo:


Io me ne frego

Tu te ne freghi

Lui/Lei se ne frega

Noi ce ne freghiamo

Voi ve ne fregate

Loro se ne fregano


Questo verbo significa non interessarsi minimimente, non preoccuparsi di qualcosa. Potrebbe essere un po' maleducato, quindi usalo con attenzione. Vediamo alcuni esempi:

  • Non me ne frega! Or Non me ne frega niente! : significa che non mi interessa ma è molto maleducato. Per esempio hai appena litigato con un tuo amico che per scusarsi ti ha mandato un messaggio di scuse molto lungo. Ma tu sei così arrabbiato che non riesci a perdonarlo e dici “Non me ne frega niente”. In questo caso non solo non vuoi sentire quello che ha da dire e non ti interessa minimamente delle sue scuse, ma proprio provi quasi disprezzo. E’ molto forte come verbo.

  • Che te ne frega! Or fregatene! : per esempio, diciamo che il nostro amico è stato bocciato a un esame all’università ed è ormai triste e arrabbiato da tre giorni. Non superare un esame all’università non è la fine del mondo! Puoi sempre rifarlo (almeno in Italia, ascoltate il podcast su questo argomento!) Allora diciamo al nostro amico: "dai, che te ne frega, lo rifarai più avanti, quando avrai studiato di più, non preoccuparti". Oppure "fregatene, andrà meglio la prossima volta". In questo caso stiamo dicendo al nostro amico di non preoccuparsi troppo, perché le cose andranno meglio la prossima volta!


Benissimo, abbiamo finito con le frasi di oggi. Ti darò soltanto un ultimo esempio, usando tutti i verbi che abbiamo studiato oggi!


"Me ne sono andato presto dalla conferenza perché non me ne fregava niente!"


Che ne pensi? Capisci cosa sinifica questa frase? Beh, ora prova a scrivere tu alcune frasi con questi verbi. Puoi mandarmele nella sezione contact del mio sito e cercherò di risponderti!


Un abbraccio,


Stefano

24 views