top of page
  • Writer's pictureTeacher Stefano

Le preposizioni con i verbi

Sai come usare le preposizioni con i verbi in italiano? Vediamolo nell'articolo di oggi!



Vuoi partecipare ai miei corsi di italiano? Visita la mia online school!

Ciao a tutti e benvenuti in questo nuovo articolo! Tante volte voi studenti mi chiedete di parlare delle preposizioni e oggi vedremo alcuni usi delle preposizioni di e a con i verbi. Iniziamo subito!


Prima di tutto devi sapere che in italiano ci sono alcuni verbi che, quando sono seguiti da un altro verbo all’infinito, vogliono una preposizione. Questa preposizione non è casuale ma dipende dal verbo. Il mio consiglio, quando impari un verbo nuovo, è di imparare anche la preposizione che richiede. Ripeto: questa regola vale quando dopo un verbo hai un altro verbo all’infinito, se invece hai un oggetto le regole che vediamo oggi non si applicano. Facciamo qualche esempio, così è tutto più semplice!


Esempi:


  • Io voglio mangiare una pizza.

  • Anna ha finalmente finito di leggere il libro che le avevo consigliato.

  • Dopo pranzo, Giovanni ha cominciato a studiare per l'esame.


Come possiamo vedere in queste tre frasi, nel primo caso non abbiamo nessuna preposizione tra il verbo voglio (volere) e l’infinito mangiare. Invece, con il verbo finire usiamo di e con il verbo cominciare usiamo a. Non ti preoccupare, ora vediamo tutti questi casi in dettaglio.


Prima però vediamo questi altri due esempi:


  • Finalmente ho finito questo libro!

  • Marco ha cominciato l’università ieri!


Qui abbiamo i verbi finire e cominciare seguiti da un oggetto, cioè questo libro e l’università. Per questo motivo, la preposizione non è necessaria! Quindi se abbiamo un verbo seguito da un altro verbo all’infinito possiamo 1) non avere bisogno di nessuna preposizione, 2) usare DI, 3) usare A. Se invece abbiamo un verbo seguito da un oggetto le regole che vediamo oggi NON si applicano, questo è importante da ricordare!


Ora vediamo ogni singolo caso.


Nessuna preposizione necessaria

Quando abbiamo uno di questi verbi seguito da un altro verbo all’infinito, non è necessario usare nessuna preposizione:


  1. Verbi modali: volere, dovere, sapere, potere

  2. Verbi di piacere: piacere, preferire, amare, odiare

  3. Espressioni impersonali con il verbo essere: è facile, è difficile, è possibile, è impossibile


Vediamo alcuni esempi:


  • Voglio andare a casa, sono stanco.

  • Posso avere un altro pezzo di pizza?

  • Mi piace molto sciare in montagna.

  • È facile imparare una nuova lingua con gli strumenti giusti.

  • È impossibile finire questo progetto in due giorni!



Preposizione DI

Ora vediamo in casi in cui prima dell’altro verbo all’infinito è richiesta la preposizione DI:


  1. Essere + aggettivo + di: essere felice di, essere triste di, essere stanco di, essere orgoglioso di

  2. Avere + sostantivo: avere paura di, avere fretta di, avere tempo di

  3. Verbi di dire: dire, chiedere

  4. Altri verbi: pensare, sperare, credere, dimenticarsi, ricordarsi, cercare, finire


Vediamo alcuni esempi:

  • Sono felice di essere qui con te oggi.

  • Sono orgoglioso di essere italiano.

  • Ho paura di viaggiare da solo.

  • Ti ho detto di chiudere la finestra perché fa freddo.

  • Sto pensando di iscrivermi a un corso di design.

  • Mi sono dimenticato di comprare il latte!

  • Ho finito di studiare molto tardi ieri sera!


⚠️Attenzione: queste regole (ad eccezione di dire e chiedere) valgono soltanto se il soggetto del primo verbo e quello del verbo successivo sono uguali! Come negli esempi che ti ho appena fatto. Se invece hai due soggetti diversi al posto di di dovrai usare che. Vediamo qualche esempio anche in questo caso!


  • (io) Sono felice che tu sia qui con me.

  • (io) Ho paura che tu viaggi da solo.

  • Ti sei dimenticato che sono in vacanza? Non posso lavorare ora!


Ricorda che in alcuni casi (come con pensare, sperare o credere) è necessario usare il congiuntivo con che se il soggetto è diverso.


Preposizione A

Purtroppo con la preposizione A non possiamo avere delle categorie molto chiare come quelle precedenti, ma ecco una lista dei verbi più comuni con qualche esempio:


  • Cominciare: Marco ha cominciato a studiare per gli esami ieri.

  • Iniziare: Maria ha iniziato a fare yoga per migliorare la sua flessibilità.

  • Imparare: Ho deciso di imparare a suonare il pianoforte quest'anno.

  • Riuscire: Non riesco a stare sveglio, devo dormire!

  • Aiutare: Ho aiutato la mia vicina a lavare la sua macchina.

  • Provare: Il computer non funziona? Hai provato a spegnerlo e riaccenderlo?

  • Andare: Siamo andati a fare la spesa tutti insieme questa mattina.

  • Venire: Vuoi venire con noi a fare una passeggiata?


Benissimo! Abbiamo finito per oggi, spero che la lezione ti sia piaciuta. Se hai qualche domanda, mandami un messaggio nella sezione contatti del sito e ci sentiamo presto.


Un abbraccio,


Teacher Stefano




63 views

Kommentarer


bottom of page