Is Italian Difficult? How long does it take to be fluent?

Spesso mi chiedono, ma l’italiano è difficile? Quanto tempo ci vuole per imparare l’italiano? È possibile imparare l’italiano in due mesi? Lo scopriamo nell’articolo di oggi!



Voglio ricordarti che se sei interessato/a a ricevere ogni domenica dei contenuti interessanti per studiare l’italiano puoi iscriverti alla mia newsletter!


Iscriviti alla newsletter



Ciao a tutti e benvenuti a un nuovo articolo. Oggi voglio parlare di un argomento molto richiesto, per le persone che imparano l’italiano. Ma l’italiano è davvero difficile? Quanto tempo è necessario per diventare fluenti in questa lingua? Questo dipende da molti fattori e oggi cerchiamo di analizzarli e capire quanto tempo ci metterai a diventare fluente in italiano!


Prima di tutto, cerchiamo di capire che cosa significa essere fluenti in una lingua. Per me, essere fluenti significa semplicemente essere in grado di esprimere la maggior parte di concetti in una lingua straniera, capire la maggior parte delle cose che dicono gli altri, ma soprattutto capire anche le referenze culturali della lingua che stiamo studiando. Quindi “essere fluenti” significa sentirsi a proprio agio quando parliamo una lingua e non avere grossi problemi di comunicazione!


Ma quanto tempo ci vuole per diventare “fluenti”? Mesi, anni, o forse non è possibile! Risponderemo a questa domanda alla fine del video, quindi prima concentriamoci su un’analisi oggettiva della lingua italiana. L’italiano è una lingua difficile? Andiamo per punti.


La pronuncia

Io parlo fluentemente l’inglese e devo dirlo, la pronuncia inglese è un vero e proprio incubo! Certo, esistono delle regole di pronuncia, ma ci sono così tanti suoni e così tante eccezioni che sbagliare è davvero facile!

L’italiano per fortuna non è così, infatti le regole della pronuncia italiana sono davvero facili! Prima di tutto ricorda che l’italiano è una lingua fonetica, questo significa che si legge come si scrive. Infatti, io dico sempre, quando hai di fronte a te una parola italiana, leggi tutte le lettere, questo è molto importante perché noi pronunciamo davvero ogni singola lettera!

Abbiamo 5 vocali scritte e 7 vocali “parlate” dato che la E e la O possono essere pronunciate in modo aperto e chiuso. Ma questo non è così rilevante dato che ci sono molte differenze regionali quindi sapere se la E è aperta o è chiusa non è importante, neanche gli italiani conoscono queste regole!

Questo significa che la lettera A, per esempio, ha sempre lo stesso suono, A. Lo stesso vale per la maggior parte delle consonanti. Poi certo, ci sono alcune regole come per esempio la C che può essere pronunciata come C dolce o C dura però sono regole molto facili.

Questo significa che una volta che impari le poche regole della pronuncia italiana, sarà molto facile per te leggere in italiano. Di solito i miei studenti imparano a leggere in italiano dopo solo una lezione e una settimanella di pratica. Per altre lingue purtroppo ci vogliono mesi!

Quindi difficoltà della pronuncia italiana 1/10, è molto facile!


La grammatica

Forse questa non sarà un’opinione condivisa da molti, ma secondo me le regole della grammatica italiana non sono così difficili. Mi spiego meglio. La grammatica italiana è complessa, questo è sicuro. Come in tutte le lingue neolatine abbiamo il genere maschile e femminile che sicuramente non è facilissimo, i tempi verbali sono tanti e il congiuntivo è ancora molto usato nella nostra lingua e sicuramente non è facilissimo.


Però la grammatica italiana ha un grande vantaggio: le sue regole sono molto fisse! Cosa voglio dire con questo? Anche se le regole sono tante, c’è sempre (o quasi sempre) una spiegazione del motivo per cui diciamo qualcosa in un determinato modo. Quindi preferite una lingua con una grammatica facile ma mille eccezioni, oppure una lingua con una grammatica complessa ma meno eccezioni? Io decisamente la seconda!

Quindi secondo me la grammatica italiana non è facile, ma la sua abbondanza di regole e la sua discreta rigidità nel rispettarle rende lo studio più produttivo. Infatti, raggiungere un buon livello di grammatica in italiano con un buon programma, un buon libro e un po’ di pazienza, non è così complicato.

Poi tutto dipende ovviamente dalla tua lingua madre, ma affronteremo questo argomento dopo! Per me quindi la difficoltà della grammatica italiana è 6/10!


L’ascolto

Ascoltare in italiano è facile o difficile? Questo è il grande problema dell’italiano. Purtroppo l’Italia è sempre stata una nazione frammentata e di conseguenza l’accento varia da regione a regione, spesso anche da provincia a provincia. Per questo motivo ci sono alcuni accenti più facili, altri più difficili, ma questo rende l’ascolto un problema abbastanza grande quando impariamo l’italiano.

Se per esempio siamo abituati al fatto che nella maggior parte dello scenario cinematografico mondiale abbiamo film in lingua inglese con un accento americano abbastanza standard, questo non è il caso dell’italiano!


Ti voglio consigliare due video, uno che ho fatto sugli accenti e uno in cui ti consiglio delle serie tv da guardare.

In breve, quello che voglio dire, è che non è facile capire tutti gli italiani. Nonostante il tuo livello di italiano sia abbastanza alto e magari capisci il 90% di quello che dico se guardi una serie tv forse non avrai gli stessi risultati. Questo perché ci sono troppi accenti, molti italiani parlano un italiano frammisto, quindi un po’ di italiano e un po’ di dialetto (pensa ai napoletani, romani, veneti etc) e anche perché noi italiani parliamo molto velocemente!


Questo significa che non capirai mai niente di quello che gli italiani ti dicono? No! Solo che secondo me sviluppare un buon ascolto in italiano richiede più tempo! Quando parli con qualcuno, loro parleranno più piano, articoleranno meglio le parole, ma quando guardi una serie TV sarà più complicato! Però non preoccuparti! Ci vorrà più tempo, ma riuscirai a capire tutto comunque a un certo punto!


Io so l’inglese, ma quando sono andato nella bellissima Scozia, non è stato molto facile per me! Probabilmente se ascoltassi scozzese tutti i giorni, diventerebbe più facile! Il discorso è proprio questo, in Italia ci sono tanti accenti ed esporsi a tutti questi accenti in una volta è difficile. Però piano piano diventeranno più chiari, alcuni li troverai più facili, altri più difficili, ma comunque ti consiglio il mio video per capire meglio!

Quindi per l’ascolto la difficoltà è 9/10!


Le risorse

Ormai su internet ci sono risorse per imparare letteralmente qualsiasi cosa! E per imparare l’italiano ce ne sono tantissime! Non dimentichiamoci che l’italiano è la quarta o quinta lingua più studiata al mondo.

Nonostante l’italiano sia una lingua abbastanza di minoranza, ci sono davvero tantissime risorse, è incredibile! Quindi non hai scuse.


Però per migliorare in una lingua è importantissimo parlare. Per questo motivo voglio consigliarti una piattaforma fantastica che ho usato in passato per insegnare ma che uso ora per imparare! Italki! Sono stato un professore su Italki per 6 anni e ho adorato il mio lavoro lì! Italki è una piattaforma per mettere in contatto gli studenti con gli insegnanti. Ci sono più di 800 insegnati di italiano per tutti i livelli e tutte le necessità! Ci sono professori alle prime armi, cioè all’inizio della loro carriera, che ovviamente hanno un prezzo più basso e professori professionisti con prezzi più alti. Insomma, su Italki puoi trovare il prof giusto per te e se ti iscrivi con questo link puoi avere uno sconto sulle tue lezioni! Fammi sapere poi se riesci a trovare un insegnante giusto per te!


Quindi per le risorse non c’è nessuna difficoltà, perché è facilissimo trovarle, quindi 1/10.


Quindi quanto è difficile imparare l’italiano? Facendo la media dei punteggi che ho dato la difficoltà è di 4,25/10. Non è così difficile!

Però dobbiamo dire una cosa! È davvero così per tutti? Possiamo generalizzare così tanto! Purtroppo no, perché la difficoltà quando impariamo una lingua dipende da tre fattori:

  1. Lingua madre

  2. Esperienza nell’apprendimento delle lingue

  3. Tempo a disposizione

Per facilità, non consideriamo il tempo a disposizione perché è ovvio che se hai più tempo impari più in fretta. Ma consideriamo gli altri due fattori:

  • Lingua madre: se parli spagnolo, portoghese, francese imparare l’italiano sarà molto molto più facile per te! Le lingue hanno una sovrapposizione lessicale incredibile e le grammatiche sono abbastanza vicine, in particolare il francese e l’italiano! Queste lingue derivano tutte dal latino, quindi è ovvio che siano simili! Se parli inglese, tedesco, altre lingue nordiche o asiatiche per te sarà un po’ più difficile, ma non troppo! Diciamo che la difficoltà sale da 4,25 a 6,25.

  • Esperienza: se parli già due, tre o più lingue, imparare l’italiano sarà una passeggiata. Questo perché imparare una lingua non è difficile, capire come studiarla, che cosa funziona per te e cosa non funziona, quella è la cosa difficile! Una volta che trovi il tuo metodo di studio, imparare una lingua sarà facilissimo! Quindi più hai esperienza nell’apprendimento di una lingua, più veloce sarà il processo di apprendimento dell’italiano.

Quindi, quanto tempo ci vuole? 2 mesi! Chiunque parli di mesi, mente. Imparare una lingua in 2 mesi è un insulto alle persone che ogni giorno studiano da anni per migliorare. Parliamo di numeri allora, veri. Io faccio questo lavoro da 7 anni e ho lavorato con tantissimi studenti!


Ho lavorato principalmente con studenti di madre lingua spagnola e madre lingua inglese facendo lezioni uno a uno private una/due volte a settimana. I miei studenti di madre lingua spagnola riuscivano a comunicare dopo già 8-10 mesi, parlavano un italiano molto misto allo spagnolo, però funzionava! Bisogna considerare anche che la maggior parte dei miei studenti spagnoli parlava anche inglese, quindi erano già più esperti nell’apprendimento delle lingue.


Per quanto riguarda i miei studenti di madre lingua inglese, di solito riescono a comunicare in modo abbastanza efficace dopo 1 anno e mezzo. Comunicare in modo efficace significa capire abbastanza bene quello che dico e risponde in modo abbastanza corretto. Consideriamo anche che la maggior parte dei miei studenti di madre lingua inglese parlavano solo inglese.


Questi sono numeri veri, reali, non 2 mesi è impossibile, a meno che tu non sia un poliglotta che parli già 4-5 lingue, in quel caso è diverso!


E per diventare completamente fluente? Beh, quello dipende da tantissimi fattori, dalla tua dedizione, passione per la lingua e anche da quanto tempo passi al giorno a parlare con italiani. Questo è il motivo per cui chi viene a vivere in Italia, diventa fluente molto più velocemente. Però per raggiungere questo risultato ci vuole tempo, anni, non è necessario vivere in Italia, quella è solo una scorciatoia.



E tu che ne pensi? Da quanto tempo studi l’italiano e come sta andando il tuo viaggio di apprendimento? Fammelo sapere mandandomi un messaggio nella contact section del mio sito.


A presto,


Teacher Stefano

13 views

Recent Posts

See All