top of page
  • Writer's pictureTeacher Stefano

I verbi riflessivi

Vediamo come funzionano i verbi riflessivi in italiano!



Ciao a tutti e benvenuti in una nuovo articolo! Oggi parleremo dei verbi riflessivi. Questi verbi creano moltissimi problemi agli studenti, che spesso non sanno usarli in modo corretto. Ma non preoccuparti perché con il video di oggi li capirai e saprai usarli proprio come un vero italiano o una vera italiana!


Vuoi partecipare ai miei corsi di italiano? Visita la mia online school!


Prima di tutto cerchiamo di capire qual è la differenza tra un verbo riflessivo e un verbo non riflessivo. Osserva queste due frasi


  • Marco lava i piatti.

  • Marco si lava.


Nella prima frase vediamo che Marco lava un altro oggetto, cioè i piatti, mentre nella seconda frase Marco fa la stessa azione, ma su se stesso, cioè Marco lava se stesso. 


Benissimo! Se capisci questo hai capito i verbi riflessivi: in italiano usiamo i verbi riflessivi quando il soggetto fa un’azione su se stesso, cioè la persona che fa l’azione la fa su se stesso!


Facciamo un altro esempio! 


  • La mamma sveglia Lucia per andare a scuola.

  • La mamma si sveglia.


Qual è il verbo riflessivo in queste due frasi? Si sveglia! Perché? Perché la mamma sveglia se stessa, mentre nella prima frase la mamma sveglia Lucia, quindi sveglia un’altra persona. 


Ottimo! Sono sicuro che adesso hai capito cosa sono i verbi riflessivi! Adesso andiamo a vedere com’è la loro coniugazione. 


Al presente è molto semplice, dobbiamo seguire le regole del presente indicativo regolare e aggiungere prima del verbo i pronomi riflessivi mi (io), ti (tu), si (lui/lei), ci (noi), vi (voi), si (loro).  


Facciamo un esempio, così sarà molto più semplice da capire. Facciamo il presente indicativo del verbo svegliarsi.

Presente

Io mi sveglio

Tu ti svegli

Lui/Lei si sveglia

Noi ci svegliamo

Voi vi svegliate

Loro si svegliano


Come vedi è molto semplice! Il verbo svegliare è al presente indicativo, non ci sono cambiamenti. Devi solo aggiungere le particelle prima del verbo e il gioco è fatto! Mi raccomando, le particelle vanno sempre prima del verbo!


Il passato prossimo, invece, è un po’ diverso perché i verbi riflessivi vogliono sempre il verbo essere al passato! Sempre, non ci sono eccezioni. Questa regola, ovviamente, non vale solo per il passato prossimo, ma per tutti i tempi verbali composti, come trapassato prossimo, futuro anteriore, congiuntivo passato, ecc. Quindi fai molta attenzione perché quando hai un verbo riflessivo devi usare l’ausiliare essere. Questo significa, ovviamente, che il participio si comporterà come un aggettivo, e che quindi cambierà in genere e in numero in base al soggetto della frase. 


Facciamo qualche esempio, così sarà più facile per te da capire. 


  • Ieri Luca era stanchissimo, perciò si è svegliato tardi.


In questa frase il soggetto è Luca, quindi è maschile e singolare. Per questo motivo, quando metteremo il verbo riflessivo al passato useremo il participio passato maschile, singolare, quindi svegliato. 


E se invece il soggetto è Maria? Ovviamente in questo caso non avremo svegliato, ma svegliata, perché il soggetto è femminile e singolare, quindi la frase sarà:


  • Ieri Maria era stanchissima, perciò si è svegliata tardi.



Cambiamo ancora il soggetto! Facciamo adesso la frase con entrambi, quindi sia con Maria sia con Luca.


  • Ieri Maria e Luca erano stanchissimi, perciò si sono svegliati tardi.


Come puoi vedere abbiamo usato svegliati, quindi il participio con la i, perché i soggetti sono due: quando abbiamo un soggetto maschile e uno femminile o comunque un gruppo misto in italiano usiamo sempre la forma maschie. 


Se invece il nostro soggetto è formato da due donne o da un gruppo di donne, allora potremo usare il femminile plurale. Quindi, per esempio, possiamo dire: 


  • Ieri Maria e Giovanna erano stanchissime, perciò si sono svegliate tardi.


Ecco, in questo esempio i soggetti erano due ragazze, quindi abbiamo usato il participio plurale femminile. 


Adesso vogliamo rivedere tutta la coniugazione del verbo svegliarsi al passato prossimo?

Passato prossimo

Io mi sono svegliato/a 

Tu ti sei svegliato/a

Lui/Lei si è svegliato/svegliata

Noi ci siamo svegliati/e

Voi vi siete svegliati/e

Loro si sono svegliati/e


Un ultimo punto importante da conoscere prima di finire la lezione di oggi è che a volte i verbi cambiano di significato quando diventano riflessivi. Un caso importante da conoscere è il verbo sentire. Quando questo verbo NON è riflessivo il suo significato è quello di ascoltare, usare le orecchie per l’udito. Un altro significato è anche quello di provare delle sensazioni come sentire caldo e freddo. Quando invece il verbo diventa riflessivo il significato cambia! Infatti, sentirsi si usa per chiedere o dire lo stato di salute fisica o mentale di una persona. Vediamo degli esempi:


  • Ho sentito un rumore dalla cantina, andiamo a vedere!

  • Sento molto caldo, apri la finestra per favore.

  • - Come ti senti? - Mi sento meglio oggi, grazie!

  • Mi sento molto triste oggi.


Molto bene! Spero che la lezione di oggi ti sia piaciuta!


Se hai delle domande puoi mandarmi un messaggio nella sezione contatti del sito.


Un abbraccio,


Teacher Stefano

36 views

Comments


bottom of page