top of page
  • Writer's pictureTeacher Stefano

ESSERE vs AVERE in Italiano: quale scegliere con il passato prossimo?

Hai difficoltà a scegliere il verbo ausiliare giusto da usare con il passato prossimo? Nell'articolo di oggi vedremo le regole per scegliere il verbo d'aiuto giusto e ti darò alcuni consigli per evitare gli errori più comuni!




Ti ricordo di iscriverti alla mia newsletter per ricevere tanti contenuti interessanti ogni domenica!





Prima di iniziare con l’argomento di oggi, facciamo un breve riassunto del passato prossimo. Questo tempo si usa per descrivere un'azione che si è svolta nel passato. Più precisamente, si usa quando l'azione è ben definita in un momento specifico del passato ed è iniziata e finita.


Il Passato prossimo si forma in questo modo:

Soggetto + verbo ausiliare al presente (essere/avere) + participio passato


Il participio passato non cambia quando si usa il verbo avere, ma è necessario cambiarlo in base al genere e al numero del soggetto quando si usa essere.

Ovviamente ci sono delle eccezioni, per esempio quando abbiamo un oggetto diretto. Per questo ti consiglio di guardare il mio video sui pronomi per approfondire questo argomento.


Ma la domanda principale è: quando si usa essere e quando avere?

La maggior parte dei verbi in italiano richiede avere, quindi parleremo dei verbi che richiedono essere. Poi, se hai un verbo che non rientra in queste categorie, userai avere. Vediamo quali sono queste categorie.


1. Verbi che indicano un movimento

Questo non funziona sempre, ma in genere i verbi che indicano un qualche tipo di movimento richiedono essere. Questo è l'elenco dei verbi di movimento che richiedono essere e che ti consiglio di memorizzare:

  • Andare → sono andato/a

  • Venire → sono venuto/a

  • Salire → sono salito/a

  • Scendere → sono sceso/a

  • Cadere → sono caduto/a

  • Partire → sono partito/a

  • Entrare → sono entrato/a

  • Uscire → sono uscito/a

  • (Ri)Tornare → sono (ri)tornato/a

  • Arrivare → sono arrivato/a

Ti faccio alcuni esempi utilizzando questi verbi:

  • Sono andato a fare shopping con mia sorella. I went shopping with my sister)

  • Sono ritornati a casa alle 2. They came back home at 2

  • Sono arrivata in ritardo a lavoro. I arrived late at work.


2. Verbi che non indicano nessun movimento

So che questo è strano perché è l'opposto del precedente. Tuttavia, i verbi che indicano che tu (o il soggetto) stai fermo in un posto, di solito richiedono essere.

  • Stare → sono stato/a

  • Rimanere → sono rimasto/a

  • Restare → sono restato/a

Ti faccio alcuni esempi:

  • Sono rimasta a casa ieri sera perché ero stanca. I stayed at home last night because I was tired.

  • Siete mai stati in Italia? Have you guys ever been to Italy?


3. Verbi che indicano un cambiamento di stato

Tutti quei verbi che suggeriscono una trasformazione o uno cambiamento nel soggetto richiedono essere.

  • Crescere → sono cresciuto/a

  • Diventare → sono diventato/a

  • Nascere → sono nato/a

  • Morire → sono morto/a

Ad esempio, potrei dire:

  • Sono nato e cresciuto in Italia. I was born and raised in Italy.


4. TUTTI i verbi riflessivi

Qui non c'è bisogno di molte spiegazioni. Tutti i verbi riflessivi richiedono essere. Tutti! Senza eccezioni!

  • Lavarsi → mi sono lavato. I washed myself

  • Vestirsi → mi sono vestito. I got dressed

  • Divertirsi → ci siamo divertite. We had fun (f.)


5. Il verbo ESSERE stesso

Non dimenticare che il verbo essere richiede se stesso per formare il passato prossimo. Il participio passato di essere è stato, quindi significa che il passato prossimo di "essere" e "stare" sarà lo stesso. Ovviamente capiamo quale verbo stiamo usando dal contesto. Per esempio:

  • Sono stato in silenzio per tutta la sera (stare). I was quiet all night.

  • Sei mai stato in Italia? (essere). Have you ever been to Italy?


Se il vostro verbo non rientra in nessuna di queste categorie, allora probabilmente è necessario avere. Naturalmente ci sono molte eccezioni, ma se segui queste regole, sarai in grado di formare il 90% del passato prossimo italiano senza problemi.


Prima di lasciarti però voglio consigliarti quest’altro video più avanzato sulla scelta di essere e avere. Qui vediamo delle regole più particolari che sicuramente potranno aiutarti, clicca qui per vederlo.


Se hai qualche altra domanda non esitare a contattarmi mandandomi un messaggio su Instagram oppure cliccando sulla sezione contact del mio sito.


Un abbraccio,


Teacher Stefano

4,594 views

Recent Posts

See All

Comentários


bottom of page