10 Italian IRREGULAR VERBS you MUST know to form ANY sentence

Ciao a tutti e benvenuti in un nuovo articolo! Nell’articolo di oggi vedremo i verbi irregolari più comuni in italiano. Coniugheremo questi verbi uno a uno e poi vedremo alcuni esempi pratici.




Prima di iniziare ti ricordo anche che ho una newsletter! Quindi se vuoi ricevere ogni domenica dei contenuti interessanti per imparare l’italiano puoi iscriverti alla newsletter cliccando qui sotto!

Iscriviti alla newsletter 💌


Adesso iniziamo con i verbi! Li coniugheremo al presente e vi dirò il participio passato del verbo e l’ausiliare.


Fare

Il primo verbo che voglio coniugare con voi è fare!


Io faccio

Tu fai

Lui/Lei fa

Noi facciamo

Voi fate

Loro fanno


Il verbo fare è molto usato in italiano in tantissimi casi! Vediamone alcuni con questi esempi:

  • Faccio colazione alle 7:00 di mattina. → I have breakfast at 7:00 am.

  • Vuoi fare una passeggiata sulla spiaggia? → Do you want to take a walk on the beach?

  • Mia mamma fa una torta alle mele buonissima. → My mom makes a delicious apple pie.

Questo verbo ha un participio passato irregolare, fatto, e si usa avere al passato prossimo. Per esempio:

  • Ho fatto la pizza sabato scorso ma non era buona. → I made pizza last Saturday but it wasn't good.

  • Cosa hai fatto lo scorso weekend? → What did you do last weekend?


Dare

Il secondo verbo è dare. Coniughiamolo insieme:


Io do

Tu dai

Lui/Lei dà

Noi diamo

Voi date

Loro danno

Vediamo alcune frasi utili:

  • Mia sorella mi dà dei consigli molto utili! → My sister gives me very useful advice!

  • Io do una mano agli studenti di italiano → I give a hand to students of Italian

  • Mi dai un bacio? → Will you give me a kiss?

Il participio di questo verbo è regolare, dato e usa avere. Vediamo due esempi:

  • Hai dato l’esame di matematica? →Did you take the math exam?

  • Ho dato 50 a mio figlio. → I gave 50 € to my son.


Stare

Ora passiamo al verbo stare!

Io sto

Tu stai

Lui/Lei sta

Noi stiamo

Voi state

Loro stanno


Questo verbo si usa in tante espressioni estremamente comuni in italiano! Per esempio:

  • Come stai? → How are you?

  • Sto bene, grazie! E tu? I'm good, thanks! And you?

Può avere anche il significato di rimanere nello stesso posto. Per esempio:

  • Sto a casa stasera perché non sto bene. → I'm staying at home tonight because I'm not feeling well.

Il participio è stato e si usa sempre il verbo essere come ausiliare. Prima che lo chiediate, sì, il passato prossimo del verbo essere e del verbo stare sono uguali!

Per esempio:

  • Siamo stati male dopo il pranzo della domenica. → We felt sick after Sunday lunch.

  • Sono stato in vacanza in Grecia 2 anni fa. I have been on vacation in Greece 2 years ago.


Andare

Adesso passiamo al verbo andare. Coniughiamolo al presente!


Io vado

Tu vai

Lui/Lei va

Noi andiamo

Voi andate

Loro vanno


Questo verbo al passato ha un participio regolare: andato. È un verbo di movimento, quindi dobbiamo usare essere. Ricorda anche che dobbiamo cambiare il participio passato in base al genere e numero del soggetto. Quindi:


Io sono andato/a

Tu sei andato/a

Lui è andato

Lei è andata

Noi siamo andati/e

Voi siete andati/e

Loro sono andati/e


Ora passiamo ad alcuni esempi pratici:

  • Io e la mia famiglia andiamo sempre al ristorante la domenica. → My family and I always go to the restaurant on Sundays.

  • A che ora sei andata (lei) a casa? → What time did you go home?

  • Andiamo a mangiare! → Let's go eat!

Dovere

Benissimo ora passiamo a un verbo che devi assolutamente conoscere in italiano! Il verbo modale dovere! È molto importante. Coniughiamolo:


Io devo

Tu devi

Lui/Lei deve

Noi dobbiamo

Voi dovete

Loro devono


Il participio passato è dovuto ma l’ausiliare può essere sia “essere” che “avere”. Questo dipende dal verbo che abbiamo dopo. Infatti, il verbo modale dovere è sempre seguito da un infinito perché ci indica la necessità di fare qualcosa. Quindi dobbiamo scegliere l’ausiliare in base all’ausiliare che useremmo con l’altro verbo.

Non preoccuparti, ora facciamo alcuni esempi, è più facile di quello che pensi.

  • Devo studiare molto l’italiano. → I need to study Italian a lot.

  • Sono dovuto andare alle poste (uso “sono” perché “andare” richiede “essere). → I had to go to the postal office.

  • Abbiamo dovuto leggere il messaggio 3 volte (uso “abbiamo” perché “leggere” richiede avere”). → We had to read the text 3 times.

È chiaro?


Potere

Ora passiamo al verbo potere che è praticamente la stessa cosa perché è comunque un verbo modale, quindi segue le stesse regole al passato prossimo. Vediamo la coniugazione al presente:

Io posso

Tu puoi

Lui/Lei può

Noi possiamo

Voi potete

Loro possono


Il participio passato è potuto e segue le stesse regole di dovere. Vediamo alcuni esempi:

  • Posso uscire con i miei amici stasera? → Can I go out with my friends tonight?

  • Mi dispiace, non posso venire a casa tua. → I am sorry, but I can't come to your house.

  • Posso fare una domanda? → Can I ask a question?


Volere

L’ultimo verbo modale è volere. Coniughiamolo:


Io voglio

Tu vuoi

Lui/Lei vuole

Noi vogliamo

Voi volete

Loro vogliono


Il participio è voluto e segue le stesse regole di dovere e potere per il passato prossimo, anche se devo dirvi che questo verbo si usa principalmente all’imperfetto “volevo” perché il verbo volere esprime un desiderio o un’intenzione.

Quindi preferibilmente, se dobbiamo usarlo al passato, sceglieremo l’imperfetto. Comunque vediamo alcuni esempi al presente:

  • Voglio un gelato al pistacchio (questo non è il suo uso modale). → I want a pistacchio gelato.

  • Voglio imparare bene l’italiano. I want to learn Italian well.

  • Volete venire con noi a cena? → Do you want to come to dinner with us?


Dire

Ora passiamo ad un altro verbo importantissimo! Dire!


Io dico

Tu dici

Lui/Lei dice

Noi diciamo

Voi dite

Loro dicono


Il suo participio passato è detto e usa avere come ausiliare. Per esempio:

  • Giulia dice sempre la verità. → Giulia always tells the truth.

  • Hai detto a tuo fratello la novità? → Did you tell the news to your brother?

  • Dimmi! (questo è un imperativo ma è molto utile!) →Tell me!


Venire

E ora vediamo un verbo simile e opposto ad andare: venire!


Io vengo

Tu vieni

Lui/Lei viene

Noi veniamo

Voi venite

Loro vengono


Il participio passato è venuto e usa essere perché è un verbo di movimento. Quindi:

  • Vengo in Italia quest’estate! → I'm coming to Italy this summer!

  • In che anno sei venuta (lei) a vivere in Italia? → What year did you come to live in Italy?

  • Vieni a casa per cena? → Are you coming home for dinner?

Conosci la differenza tra i verbi andare e venire? Se sei interessato a questo argomento, ti consiglio di guardare questo video che ho pubblicato sul canale un po’ di tempo fa, clicca qui!


E per finire, un altro verbo di movimento!


Uscire

La sua coniugazione è un po’ strana:

Io esco

Tu esci

Lui/Lei esce

Noi usciamo

Voi uscite

Loro escono


Il participio è uscito e ovviamente, dato che il verbo è di movimento useremo essere.

Vediamo alcuni esempi:

  • Io esco di casa alle 8:30 per andare a lavoro. → I leave the house at 8:30am to go to work.

  • Stasera usciamo per le 9. → We are going out around 9pm tonight.

  • Siamo usciti ieri, ma faceva troppo freddo. → We went out yesterday, but it was too cold.

Benissimo! Spero che questi esempi ti abbiano aiutato!



Se hai qualche domanda puoi mandarmi un messaggio nella contact section del mio sito!


Un abbraccio,


Teacher Stefano

42 views